La festa liturgica della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo è una commemorazione assai diffusa in tutta Italia e non solo. Grottaglie è legatissima alla Madonna del Carmine e lo testimonia il Convento dei Carmelitani, fondato addirittura nel 1505. Una devozione che viene da lontano e che, nella nostra città, ha già oltre 500 anni di storia.

Tradizione vuole che ad un fitto e interessante programma religioso sia affiancato anche un programma civile. La devozione quindi verso la Beata Vergine del Monte Carmelo viene onorata attraverso la celebrazione delle Sante Messe e della Novena, con la processione del simulacro per le vie cittadine ma anche con eventi di aggregazione sociale dedicati alla musica, al teatro e alle arti.

Significativo l’avvio dei festeggiamenti con l’imposizione dello scapolare. Un appuntamento che apre proprio  anche le porte della comunità carmelitana a tutti i devoti e fedeli.

Don Ciro ci illustra il programma della festa con un focus particolare sulla venuta, in occasione del suo 45°a anniversario di sacerdozio, di S.E. Rev.ma Mons. Salvatore Ligorio, arcivescovo metropolita di Potenza. Una presenza importante.