Mentre l’amministrazione Melucci – fa sapere l’assessore Cataldino – grazie al Piano Urbano della Mobilità Sostenibile sta per acquistare autobus di nuova generazione, partecipa a finanziamenti statali per favorire il trasporto pubblico e ha pianificato in via prioritaria il rifacimento del manto stradale delle corsie bus, c’è chi ancora parcheggia nelle zone riservate agli autobus.

Un esempio – racconta l’assessore alla Polizia Locale –  è questa automobile per la quale la Polizia Locale è dovuta intervenire. Le corsie e aree di fermata vanno lasciate libere, spiace dover sanzionare, ma probabilmente chi è ancora legato agli spostamenti con mezzo privato, in futuro spenderà più volentieri quella cifra per un abbonamento AMAT”.