Come da tradizione nella mattina del 7 dicembre, in occasione della vigilia dell’Immacolata, i due complessi bandistici di Taranto sveglieranno la città con le note delle pastorali natalizie.

Il Natale inizia a Taranto

Come ha ricordato in una sua intervista Monsignor Emanuele Ferro, il Natale più lungo d’Italia comincia a Taranto. E’ infatti nella notte di Santa Cecilia, il 22 novembre, che le strade del capoluogo ionico vengono svegliate dal profumo delle pettole appena cotte e dalle dolci note delle pastorali, suonate dalle bande che – partite in piena notte dal Duomo nell’Isola Madre – attraversano poi tutta la città sino al mattino.

Il percorso delle bande

Anche in questa occasione il giro delle bande inizierà di notte e proseguirà fino alle prime ore del giorno. Protagoniste le due bande musicali della città di Taranto, ovvero la “Grande Orchestra di Fiati Santa Cecilia” diretta dal M° Giuseppe Gregucci, e il “Gran Complesso Bandistico G. Paisiello” diretto dal M° Vincenzo Simonetti.

Dalle quattro del mattino sino alle otto, le bande raggiungeranno le vie principali ed i quartieri della città secondo gli itinerari percorribili dagli autobus dell’Amat ed eseguiranno le Pastorali Tarantine nei punti prestabiliti.

Una iniziativa voluta dell’Amministrazione Melucci per riscoprire le tradizioni e regalare un sereno Natale ai bambini di Taranto.