Questa mattina, a palazzo di città, FIM, Fiom, Uilm e USB hanno chiesto l’intervento del Sindaco Melucci nella vertenza che vede coinvolti un gruppo di lavoratori dell’appalto AM a rischio perdita del posto di lavoro.

Sono stati ricevuti dal Vicesindaco Paolo Castronovi il quale, dopo aver sentito le ragioni dei lavoratori ha assicurato l’interessamento dell’amministrazione per quanto di propria competenza. “Questo dell’appalto – commenta il vice sindaco – è l’ennesimo schiaffo che la città ed i lavoratori ricevono da AM. Assistiamo a cambi d’appalto che non garantiscono la continuità lavorativa e che comprimono sempre di più i salari ed i diritti dei lavoratori di Taranto e provincia. Abbiamo più volte tentato di costruire un rapporto di leale collaborazione con l’azienda ma abbiamo verificato che, buoni propositi a parte esternato a parole, non è volontà comune. Noi continueremo a fare fino in fondo la nostra parte nel difendere i diritti della città e dei suoi cittadini in ogni possibile modalità garantiscano le norme.”