“Dopo ampia discussione oggi in Giunta regionale abbiamo approvato  le linee giuda in materia di organizzazione e gestione delle Società in house delle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale.

Tali linee sono state convenute in base al “Testo unico sulle società partecipate”, che opera una razionalizzazione del sistema delle partecipazioni pubbliche, in un’ottica di riduzione della spesa pubblica oltre che di promozione di adeguati livelli di pubblicità e trasparenza; alle linee  guida dell’A.N.A.C., che ha fornito chiarimenti in merito all’ambito di applicazione delle clausole sociali, precisando che l’obbligo di assumere il personale delle aziende già affidatario del contratto sussiste se il contratto da affidare è oggettivamente assimilabile a quello già esternalizzato e quindi il riassorbimento del personale è compatibile con il fabbisogno richiesto dall’esecuzione del nuovo contratto e con la pianificazione ed organizzazione prescelta dal nuovo affidatario.

L’approvazione di questa delibera apre la strada finalmente alla stabilizzazione di molte centinaia di lavoratori in ogni Asl pugliese, penso ai servizi CUP, ai servizi informatici, alla logistica e distribuzione del Farmaco e soprattuto al settore del 118.”

E’ quanto comunica Mino Borraccino, Assessore allo Sviluppo Economico Regione Puglia.