“Ammonta a poco più di un milione di euro lo stanziamento a valere sulle risorse comunitarie del P.O. Puglia – Fesr 2014/2020, varato, su mia proposta, dalla Giunta regionale nell’ambito del P.I.A. Turismo, e destinato alla Egnathia Imprese Turistiche Srl, impresa che gestisce la rinomata struttura alberghiera “Borgo Egnazia” sita a Savelletri, frazione di Fasano.” Comunica l’Assessore Regionale Mino Borraccino

“Il piano di investimenti, valutato positivamente da Puglia Sviluppo SpA (la società in house della Regione Puglia che si è occupata di svolgere l’istruttoria sul progetto) e approvato dal Governo regionale nel corso dell’ultima riunione di Giunta, prevede una serie di interventi di miglioramento e ammodernamento del complesso turistico alberghiero “Borgo Egnazia”, finalizzati, in particolare, da un lato, a dotare la struttura di spazi idonei per ospitare eventi al coperto (in occasione di convegni, eventi aziendali, congressi), e, dall’altro, a realizzare una serie di opere destinate a rendere più funzionali e fruibili l’area parcheggi , la viabilità e la pavimentazione. A seguito dell’investimento, che complessivamente ammonta a 4 milioni e 375 mila euro, l’impresa proponente prevede di assumere, a regime, sette nuove unità lavorative.

Si tratta di una iniziativa molto significativa, in un settore di strategica importanza per l’economia pugliese come quello rappresentato dal turismo che, come dimostra anche questo investimento, può avere declinazioni e prospettive di sviluppo rilevanti anche in ambito congressuale, al fine di destagionalizzare gli arrivi nella nostra regione. Anche con questa delibera di Giunta si conferma l’attenzione e l’impegno che il Governo regionale dedica al turismo come leva imprescindibile per affermare, in Puglia, un modello di sviluppo sostenibile e duraturo, nel quale crediamo molto, in grado integrarsi perfettamente con le bellezze naturalistiche della nostra regione, offrendo, al contempo, servizi di eccellenza. Continueremo a perseguire questa strada, incentivando quelle aziende che vorranno investire nell’ambito delle politiche strategiche tracciate dalla Regione Puglia, nella convinzione che solo in questo modo si possa garantire sviluppo economico e, conseguentemente, buona occupazione soprattutto per i nostri giovani.”