Due bronzi di Silvia Bonucci e Chiara Caliandro e l’uscita al primo turno di Andrea Ottomano ed Ernesto Mariano.

E’ questo il bilancio della Quero-Chiloiro Taranto ai 96mi Campionati italiani “Assoluti” maschili e femminili che si sono svolti a Pescara. Nel top agonistico della boxe italiana, la società pugliese ha messo in lizza quattro suoi atleti.

Al Palasport “Giovanni Paolo II” del capoluogo abruzzese è andato in scena il top della classe olimpica di boxe coi Campionati Italiani. Nel tabellone degli Elite “75 kg” Andrea Ottomano è superato (5-0) dal laziale Fabrizio Carbotti; nei “91 kg” Ernesto Mariano è sconfitto da Simone Fiori delle Fiamme Oro.
Nella sezione femminile, impatto positivo di Chiara Caliandro nella II Serie “57 kg” col successo (3-2) ai quarti di finale nei confronti della siciliana Federica Incognito. In semifinale la boxeur tarantina è stata sconfitta per ko tecnico causa intervento medico alla seconda ripresa dalla piemontese Daniela Panait.

La consolazione, per Caliandro, è stata la medaglia di bronzo. Stesso metallo assegnato alla “48 kg” Silvia Bonucci, che ha affrontato il tabellone dalle semifinali, perdendo il match con la piemontese Consuelo Portolani per 5-0.