foto inviata da Ufficio del Sindaco Comune di Castellaneta

Anche quest’anno a Castellaneta sono vietati i botti di capodanno, con
l’obiettivo di limitare una consuetudine che porta con se oggettivi
pericoli fisici a persone e animali, oltre che effetti negativi sulla
sicurezza e rischi per l’ambiente in generale.

Con l’ordinanza n.277 del 30/12/2019, il Sindaco Giovanni Gugliotti ha
disposto infatti “il divieto di accensione, lancio e sparo di fuochi
d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e oggetti similari” su tutto
il territorio comunale, dal 31 dicembre sino al giorno 2 gennaio 2020.

Un provvedimento, quello del primo cittadino, che dà continuità a quella
che è oramai una abitudine amministrativa del Comune di Castellaneta,
che ha emanato nel dicembre 2016 la prima “ordinanza anti-botti”.

«I botti aumentano la festa, ma solo per qualche minuto – commenta il
Sindaco Giovanni Gugliotti – poi sporcano fino al mattino e generano
rumori molto molesti per neonati, anziani e animali, senza dimenticare
che a volte sono anche pericolosi. Per questo a Castellaneta è in vigore
da quattro anni oramai, l’ordinanza che li vieta. Per non mettere
nessuno a rischio e per una festa felice per tutti. Senza ipocrisie,
perchè non basterebbe l’esercito per controllare ogni angolo e strada
del territorio, mi affido al buon senso dei castellanetani, nel fare
festa senza rischi per la salute, divertendosi stando insieme».