Con 2 milioni di euro, questo intervento punta al recupero degli ipogei di proprietà comunale, alcuni già visitabili.

Si tratta di 12 ambienti, da riqualificare e mettere a sistema, offrendo ai visitatori un’esperienza straordinaria, unica per alcuni versi, della stratificazione storica che ha caratterizzato l’evoluzione della parte più antica di Taranto.