Rivitalizzazione e rigenerazione delle evidenze archeologiche di Città Vecchia, collegandole in rete:

è l’obiettivo di questo asset di finanziamento del piano, che pesa per 3 milioni di euro, mirato a recuperare i resti sepolti ai piedi delle Colonne Doriche, l’insediamento di largo San Martino e il tempio greco sottoposto al complesso di San Domenico.