Per Taranto inizia una sfida importante e le condizioni affinché sia vinta ci sono stavolta davvero tutte.” Sono parole del Presidente di Confindustria Taranto, Antonio Marinaro, all’indomani della cerimonia di insediamento del nuovo operatore turco.

“L’insediamento ufficiale di Yilport nel porto tarantino – spiega Marinaro all’indomani della cerimonia di insediamento del nuovo operatore turco – non è infatti solo il raggiungimento di un obiettivo di carattere meramente economico – dopo quattro anni e mezzo di vacatio di un operatore che potesse garantirne la continuità delle attività e dei livelli occupazionali – ma anche e soprattutto l’avvio di una da tanto auspicata interazione (e contestualmente integrazione) fra lo scalo portuale e la città, nell’intento di capitalizzare e rendere finalmente tangibile un rapporto finora solo auspicato, ed ora reso finalmente possibile grazie all’ottimo lavoro svolto in questo senso dall’Authority e dal suo Presidente Sergio Prete“.

Marinaro si sofferma inoltre sul passaggio riguardante la collaborazione con le imprese (anche in vista dei programmati interventi di revamping delle gru e delle manutenzioni alle infrastrutture che partiranno fra qualche mese) auspicando il coinvolgimento dell’imprenditoria locale, pronta ad accogliere questa nuova stagione costruttiva che si apre per la città ed a partecipare attivamente alla sua piena realizzazione.

Parole di soddisfazione sono state espresse dal Presidente Marinaro anche in merito alla partecipazione delle istituzioni, Comune Provincia e Regione, presenti alla cerimonia. “Una sinergia istituzionale che vorremmo fosse mutuata in tutte le occasioni di crescita per il territorio jonico e che Confindustria si impegnerà a favorire, in prospettiva, mettendo a fattor comune le diverse esigenze, assurgendo laddove necessario ad un ruolo di collante istituzionale per lo sviluppo della città“.