Carlo Caprino incontra Cosimo De Felice, il priore della confraternita del Carmine, la congrega che “veste” Li BBubbli BBubbli”, la coppia di penitenti scalzi che va in pellegrinaggio per i Sepolcri.