“Da ieri, lunedì 22 Marzo, in Puglia è possibile utilizzare i farmaci anticorpi monoclonali per il trattamento dell’infezione da COVID-19.
Il Presidente Michele Emiliano con l’assessore Lopalco e il Dipartimento Salute della Regione Puglia, in linea con le indicazioni ricevute dal Ministero della Salute e da AIFA, ha organizzato il percorso per l’utilizzo della nuova strategia di cura per la lotta al COVID-19.”

E’ quanto informa Mino Borraccino, consigliere politico del Presidente della Regione per il coordinamento del Piano per Taranto.

“Gli anticorpi monoclonali anti-COVID saranno forniti direttamente dalla Struttura del Commissario Straordinario per l’emergenza Coronavirus e verranno stoccati presso l’Ospedale “Di Venere” della ASL BA, che fungerà da Magazzino Centralizzato per tutti gli ospedali della Puglia.
Si è individuata la strategia per
•la gestione delle scorte;
•l’individuazione dei pazienti eleggibili al trattamento,
•le modalità per le prescrizioni,
•la somministrazione del farmaco.
L’individuazione dei pazienti da trattare spetta ai medici di medicina generale, ai pediatri di libera scelta e alle USCA mentre la prescrizione e la somministrazione avverrà presso i Centri Ospedalieri autorizzati dalla Regione.”

Continua Borraccino.

“Il protocollo è già operativo e consentirà di aggiungere una nuova e ulteriore arma ai medici pugliesi per la lotta al Coronavirus.
Inoltre stanno per partire in Puglia le vaccinazioni per le persone fragili, oltre che per gli over 60 e over 70.
– Per i pazienti fragili saranno chiamati dai medici di famiglia o dal Centro specialistico di cura (es. Centro dialisi, Centro di cura della talassemia).
L’avvio della somministrazione è previsto dal 29 marzo 2021.
La presenza di familiari conviventi e caregiver può essere comunicata al medico o al Centro di cura, questi provvedono alla vaccinazione del caregiver contestualmente a quella della persona fragile.
– Per le persone dai 70 a 79 anni (nate dal 1951 al 1942) che non siano in condizioni di elevata fragilità, per accedere alla vaccinazione dovranno confermare la data della somministrazione già calendarizzata mediante i tre canali messi a disposizione, vale a dire mediante numero verde, sito web o farmacia. L’avvio delle vaccinazioni è previsto il 12 aprile ed avverrà presso negli ambulatori dedicati delle Aziende sanitarie locali (ASL) di riferimento.
Dal 29 marzo è possibile consultare data e luogo della propria vaccinazione attraverso: la piattaforma La Puglia ti vaccina; il numero verde regionale; le farmacie accreditate. L’adesione, non obbligatoria, può essere manifestata con tutte e tre le modalità. La conferma è utile per consentire una migliore organizzazione delle somministrazioni.
– Per le persone da 60 a 69 anni (nate tra 1961 e il 1952) che non siano in condizioni di elevata fragilità, la somministrazione, avverrà negli ambulatori dedicati delle Aziende sanitarie locali (ASL) di riferimento, ed è prevista dal 26 aprile.
Dal 12 aprile è possibile consultare data e luogo della propria vaccinazione attraverso: la piattaforma La Puglia ti vaccina, il numero verde regionale; le farmacie accreditate. L’adesione, non obbligatoria, può essere manifestata con tutte e tre le modalità. La conferma è utile per consentire una migliore organizzazione delle somministrazioni.
– Per le persone con meno di 60 anni con patologie l’avvio delle somministrazioni è previsto dal 3 maggio. La persona interessata attende la chiamata del proprio medico di medicina generale.”