Un pregiudicato, tarantino, deteneva, all’interno di un mobile del bagno, una busta di cellophane con circa 100 grammi di cocaina, oltre a tutto il necessario per il suo confezionamento; nel borsello, la somma di quasi 3mila euro in banconote di vario taglio, probabile provento dell’attività di spaccio.
Lo hanno scoperto i Falchi della Squadra Mobile dopo alcuni giorni di appostamento. Il pregiudicato aveva trasformato il suo appartamento nel punto di riferimento di una vera e propria piazza di spaccio.
L’uomo è stato arrestato e portato in carcere