I Falchi della Squadra Mobile di Taranto hanno tatto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente un giovane pregiudicato.

I poliziotti, nel corso di una mirata operazione antidroga, avevano posto sotto controllo un giovane, già arrestato nello scorso febbraio, sospettato di essere diventato un “corriere della droga”, che si approvvigionava di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente per poi distribuirla ai pusher del capoluogo Jonico. Dopo alcuni servizi di appostamento principalmente intorno alla sua abitazione sita nel centro cittadino, i poliziotti hanno deciso di procedere ad una perquisizione domiciliare, per ben definire la posizione del giovane. Nel corso dell’accertamento, a conferma di quanto sospettato, i Falchi hanno rinvenuto, all’interno di un portabiancheria nella stanza da letto, due involucri di cellophane termosaldati con all’interno circa 100 grammi di cocaina ciascuno. In un armadio, i poliziotti hanno trovato altri 35 grammi circa della stessa sostanza stupefacente ed una pistola scacciacani priva del tappo rosso, quattro lame di taglierino con evidenti tracce di cocaina e un micro telefono cellullare.

Dopo quanto ritrovato, il giovane è stato arrestato in flagranza di reato e, dopo le formalità di rito espletate negli uffici della Questura, è stato accompagnato presso la locale Casa Circondariale.