I contagi continuano a salire a Taranto, e uno dei motivi potrebbe essere lo scarso senso di responsabilità di alcuni concittadini che con sprezzo del pericolo, e con le scuse più stupide, vanno in giro per la città ben sapendo che così rischiano il contagio loro stessi e mettono a rischio gli altri.” A dichiararlo è Francesca Viggiano, assessore all’ambiente e al patrimonio.

Le misure saranno sempre più stringenti

Siamo all’assurdo – commenta l’assessore Viggiano. Tutto questo fa sì che le misure saranno sempre più stringenti. Dopo piazza Medaglie D’oro, infatti, siamo stati costretti a interdire panchine ed aree giochi presenti a piazza Lucania, piazza Sicilia, piazza Messapia, che rimangono come ovvio aperte per il transito, e continueremo a farlo in tutte le aree e le piazze dove man mano ci segnaleranno assembramenti.

Chi non rispetta le regola rischia il contagio

Quello che non si è capito – afferma l’assessore all’ambiente e al patrimonio, è che non rispettare i divieti non consegna la medaglia del più furbo che la fa franca davanti alle regole, alle legge. No, chi non rispetta le regola rischia di contagiarsi o contagiare chi gli sta intorno con un virus ignoto e aggressivo che può uccidere.

Complimenti per il totale senso di irresponsabilità che è abbondantemente sconfinato nella stupidità, per usare un eufemismo.”