Considerati i pesanti disagi che le famiglie stanno affrontando in questo periodo a causa dell’emergenza epidemiologica Covid 19 e considerata la sospensione ex lege delle attività dei servizi Educativi per l’Infanzia disposti dal Presidente del Consiglio con DPCM 4 marzo 2020, la Giunta, riunitasi ieri mercoledì 8 aprile, ha disposto il rinvio del pagamento della terza trimestralità (aprile, maggio, giugno) delle rette di frequenza degli asili nido comunali anno 2020.

Misure a sostegno dei nuclei familiari

In questo momento così complicato – commenta il Sindaco Melucci – è stato indispensabile valutare una serie di misure a sostegno dei nuclei familiari. Da subito, con il direttore generale Ciro Imperio, ci siamo adoperati affinchè le ricadute del mancato servizio non pesassero sulle famiglie che già devono fare i conti con grandi difficoltà economiche. La forzata chiusura delle strutture asilari in conseguenza delle misure restrittive imposte dal Governo è stata una situazione imprevista che l’Amministrazione deve fronteggiare senza dimenticare le difficoltà le famiglie fornendo quanti più strumenti di sgravio e supporto”.

Asili in piena attività

Ci tengo a ricordare – interviene l’assessore alla pubblica istruzione Debora Cinquepalmi che, nonostante le strutture siano chiuse, il personale educativo degli asili nido in questi giorni è in piena attività, in via telematica, con la “didattica a distanza” per i piccoli utenti affinchè non perdano le opportunità di apprendimento e il legame con gli educatori.
A tutti loro va il mio ringraziamento