Nota dell’Assessore Regionale allo sviluppo economico, Mino Borraccino, a seguito della firma del Presidente Emiliano dell’ordinanza per le strutture ricettive all’aperto:

“Dopo l’ordinanza per gli stabilimenti balneari, il Presidente Emiliano ha firmato ieri l’ordinanza per le strutture ricettive all’aperto che autorizza, sempre previa comunicazione al Prefetto territoriale, l’accesso ai titolari, al personale dipendente e a terzi delegati, alle strutture esclusivamente per lo svolgimento di interventi di manutenzione e sistemazione, pulizia, installazioni e allestimenti sia nei locali aziendali che nelle aree scoperte annesse, funzionali all’esercizio dell’attività ricettiva senza esecuzione di modifiche o nuove opere.”

Verso la Fase 2

“Un altro buon segnale verso la fase 2 dell’emergenza Covid-19 che permette ad altre attività economiche della nostra regione, quali quelle dei villaggi turistici, dei campeggi e delle aree destinate alla sosta e al soggiorno di turisti anche in ambito di attività agrituristiche, di poter organizzare la ripartenza. – prosegue Borraccino –  E’ fatto obbligo di adottare ogni misura di contrasto e contenimento della diffusione del contagio negli ambienti di lavoro stabiliti dal DPCM del 10-4-2020. L’ordinanza è valida fino alla data del 3 maggio 2020, termine di efficacia delle misure stabilite dal DPCM 10 aprile 2020.” conclude la nota.