Archivio

Dai primi esiti delle verifiche statiche nei territori della provincia BAT non sono emersi danni agli edifici pubblici e privati.

E’ stata disposta la chiusura del CCS (Centro Coordinamento Soccorsi) convocato questa mattina presso la Prefettura di Barletta, per emergenza rientrata. Restano aperti ancora i COC (Centri Operativi Comunali) di Trani e Barletta in attesa della chiusura delle verifiche che riprenderanno domani per rassicurare la popolazione sull’agibilità delle strutture a seguito dell’evento sismico. Per consentire il completamento delle verifiche statiche, i sindaci dei comuni di Trani, Barletta e Bisceglie hanno tuttavia disposto la chiusura delle scuole e degli edifici comunali aperti al pubblico.

L’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) proseguirà il monitoraggio dell’evento e sarà cura della Protezione Civile regionale fornire eventuali successivi aggiornamenti tramite i canali ufficiali, che sono gli unici ad avere effettiva valenza ai fini informativi.