Può un panorama, una strada, un cesto di frutta stupirti, sorprenderti, commuoverti? Si, se lo guardi con gli occhi del cuore come fa Gaspare Mastro.

Ancora una volta, l’eclettico artista grottagliese offre un’ampia e sfaccettata panoramica della sua arte nella mostra personale di quadri allestita nei pressi della Chiesa del Carmine. Qualche decina di tele che riproducono panorami campestri, scorci del centro storico grottagliese, scene di vita quotidiana e oggetti di uso comune.

Quadri dipinti con l’amore della memoria senza ipocrite malinconie, ma con la consapevolezza della necessità di conservare e tramandare la storia e le tradizioni, “missione” ancor più necessaria in tempi come questi in cui si corre sempre più veloci.

Opere ricche di colori caldi, di tratti morbidi, di una passione arricchita dalla fantasia immaginifica di questo poliedrico artista che riesce ad essere sorprendentemente semplice, ma mai banale.