Specializzati nel “ripulire” i distributori automatici h24: sono due coppie di giovanissimi ladri – tre dei quali minorenni -, fermati dagli agenti del Commissariato di P.S. di Martina Franca.

Sono passate da poco le due di notte, una Volante, impegnata nei servizi di controllo del territorio, viene allertata per un furto ai danni di un distributore automatico. È stato il proprietario dell’attività a sorprenderli, grazie al sistema di video sorveglianza controllato da remoto, e a metterli in fuga utilizzando l’interfono.

La pattuglia, mentre sta per raggiungere l’attività commerciale, incrocia un taxi in uscita dalla città in direzione del capoluogo. A bordo del mezzo, gli agenti scorgono diversi passeggeri e, insospettiti, decidono di fermarlo e di procedere al controllo. Sono quattro i passeggeri, due ragazzi e due ragazze, tutti residenti a Foggia. L’intuizione si rivela giusta: gli accertamenti investigativi e, in particolare, il raffronto con le immagini del sistema di videosorveglianza, consentono di identificarli con certezza come gli autori del tentativo di furto compiuto poco prima, ai danni del self 24.

I ragazzi, a dispetto della giovanissima età, danno prova di notevole scaltrezza. Gli ulteriori approfondimenti, infatti, permettono di accertare che i quattro hanno stabilito la base logistica in un b&b del capoluogo dal quale partono, a bordo di taxi, per portare a segno i “colpi”. Al termine delle attività, i quattro vengono denunciati in stato di libertà per il tentativo di furto. Sono in corso ulteriori indagini per verificare se la banda possa aver messo a segno altri colpi nella provincia.