La Squadra Volante della Questura di Taranto ha tratto in arresto un giovane per resistenza, oltraggio, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale.

Ieri sera, gli agenti sono intervenuti in una via centrale della città, a seguito di una segnalazione al 113, per una lite in corso tra due giovani fidanzati. Hanno così immediatamente bloccato il ragazzo che stava inveendo contro la fidanzata. Il giovane, non nuovo a questi atteggiamenti anche contro altre Forze di Polizia, ha mostrato sin da subito insofferenza all’azione contenitiva dei poliziotti, con risposte irrispettose e arroganti. Solo dopo molto tempo e con difficoltà i poliziotti sono riusciti a farlo salire a bordo della Volante. Questa operazione è risultata difficoltosa a motivo della violenta condotta del ragazzo che, imperterrito, ha continuato ad opporre resistenza, offendendo più volte i poliziotti e cercando anche di colpirli. Quest’atteggiamento è proseguito anche negli Uffici della Questura dove il giovane è stato accompagnato per l’identificazione. Solo con l’arrivo dei sanitari del 118, il giovane è stato prima riportato alla calma e poi accompagnato, alla presenza dei poliziotti, al Pronto Soccorso del “SS. Annunziata” di Taranto per gli accertamenti del caso. Dopo aver ricevuto le cure necessarie, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato, come detto, tratto in arresto.