Le opere di Oronzo D’Amuri, esposte alla Galleria Comunale de “L’Acchiatura”, sono oramai una piacevole ed interessante tradizione del panorama culturale grottagliese.

Ogni anno, in questo scrigno custodito tra le mura del centro storico e recentemente oggetto di una efficace ristrutturazione, brillano i colori ed i calori di un artista che riesce in maniera efficace a trasportare su tela le emozioni che animano la sua vita. Quadri che si presentano da soli, quasi sottovoce, come il pacato discorrere di Oronzo D’Amuri intorno ai temi delle sue composizioni, eppure con una forza travolgente che li rende unici, messaggeri di un sentimento d’Amore che ha nell’arte un mezzo più che un fine. Alla bellezza delle opere esposte si aggiunge – ed è ulteriore merito dell’Artista – la destinazione in beneficenza di parte del ricavato delle vendite dei quadri, un modo per offrire a bambini meno fortunati una possibilità di vita più serena e dimostrare – con i fatti – che l’Artista è, e deve essere, una persona che vive il suo tempo.

Molto altro si potrebbe dire, e forse si dovrebbe, delle tele di Oronzo D’Amuri, ma dello spirito che le anima, del filo conduttore che tutte le lega e le unisce, del loro profondo significato . a partire da quella scelta per il manifesto di presentazione e delle altre due presenti nella brochure illustrativa – è bene che siano i quadri stessi ed il loro autore, in un colloquio che non è mai fatto di sole parole e che – anche per questo – è immediatamente comprensibile a chi abbia occhi per vedere e orecchie per ascoltare.