La sanità a Taranto riparte anche dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. E’ un dato che emerge con forza nella due giorni di formazione per ECM del settore voluta dalla FIALS Taranto, la Federazione Italiana Autonoma dei Lavoratori della Sanità, che nella provincia ionica rappresenta una grande fetta di operatori del comparto salute.

La FIALS firmataria del Contratto in sede ARAN ora cala gli effetti del rinnovo contrattuale anche a livello territoriale, provando a rispondere ai bisogni di cura di una realtà che per ottenere giustizia ha l’obbligo di ripartire proprio dal personale.

Il rinnovo contrattuale – spiegano i responsabili di FIALS Taranto – rappresenta anche per la nostra realtà, uno strumento di vera valorizzazione della professione, a partire dagli infermieri, dopo anni di mancato rinnovo, di sottodimensionamenti, di blocco delle assunzioni e di aumento della complessità assistenziale dovuta soprattutto a carenze organizzative in contesti aziendali sempre più impegnativi.

Il fronte estremo dell’emergenza epidemiologica tarantina dunque si riorganizza, cominciando soprattutto dal riconoscimento del ruolo in ambito sanitario.

L’obiettivo del corso è stato quello di analizzare le novità del nuovo C.C.N.L. ponendo attenzione alla recente giurisprudenza e comparando, soprattutto, i diversi istituti contrattuali tra presente e passato. Dal rapporto di lavoro alla flessibilità, dal nuovo ordinamento all’orario di lavoro ponendo un accento particolare per la sua particolare importanza alle importanti novità previste in tema di responsabilità dei professionisti della salute. Senza dimenticare i “nuovi” istituti in tema di ferie solidali e welfare integrativo, oltre che l’approfondimento sul ruolo delle relazioni sindacali aziendali. Sono state anche illustrate le opportunità offerte dal riconoscimento delle competenze avanzate e dall’introduzione del nuovo sistema degli incarichi.
Al corso che si è svolto nelle sale del ristorante Paradiso a Grottaglie sono intervenuti il direttore generale dell’ASL di Taranto, Stefano Rossi, il direttore amministrativo Andrea Chiari e lo staff direzionale dell’azienda sanitaria ionica.

Le giornate di formazione sono state animate dagli interventi di Gianni Recchia e Fabio Andrisano, rispettivamente segretario nazionale e provinciale FIALS, e dei responsabili amministrativi e formativi del sindacato Franco Soleti, Danilo Donno e Maurizio Bais.

Alla giornata conclusiva ha partecipato anche la segretaria provinciale della Confsal Patrizia Mignolo, che ha posto l’accento sulla necessaria sinergia tra comparti sindacali differenti nell’ottica di una maggiore qualità del servizio reso alla cittadinanza.