Pubblicità in concessione a Google

Dopo il sopralluogo avvenuto nella mattinata di giovedì 24 giugno e la lunga riunione tecnica successiva in Prefettura, la commissione tecnica provinciale di vigilanza ha firmato il verbale di agibilità dello stadio comunale “Erasmo Iacovone”.

Pubblicità in concessione a Google

Via libera per lo Iacovone

Il Taranto Calcio potrà quindi disputare le partite casalinghe del prossimo campionato di Lega Pro nell’impianto cittadino.

In base alla documentazione prodotta dal Comune, risultano ottemperate tutte le richieste dal punto di vista degli elementi strutturali e per gli aspetti statici e sismici.

La richiesta di agibilità era giunta a seguito del sopralluogo, avvenuto la settimana scorsa, da parte di un rappresentante della Lega Pro che aveva già constatato la presenza di quanto necessario per l’iscrizione al campionato, in quanto il Comune di Taranto aveva già provveduto negli ultimi due anni all’installazione dei seggiolini sui lati lunghi, del nuovo impianto d’illuminazione, delle telecamere a circuito chiuso e dei tornelli così come richiesto dalla Lega.

Ora si procederà anche a una valutazione congiunta con la società calcistica, rispetto alle condizioni del manto erboso.

I rossoblù giocheranno davanti ai loro tifosi

«Come è nostra consuetudine – ha dichiarato l’assessore allo Sport Fabiano Marti, che ha partecipato al sopralluogo del 24, accompagnato dal dirigente Carmine Pisano, e ai lavori della commissione – abbiamo fatto tutto quello che era necessario fare per consentire al Taranto Calcio di disputare il prossimo campionato di Lega Pro davanti ai suoi tifosi.

Ringrazio di cuore il Prefetto Demetrio Martino, il vicario Rosa Maria Padovano e l’intera commissione composta anche da rappresentanti di Questura, Vigili del Fuoco, Asl, Genio Civile e Coni, per la grande disponibilità.

Ma voglio ringraziare soprattutto i tecnici della direzione Lavori Pubblici che si sono fatti trovare pronti, avendo ottemperato a tutte le richieste giunte ai nostri uffici nei mesi scorsi, anche durante il difficile periodo della pandemia.

Nell’attesa di regalare alla città un nuovo stadio, il nostro “Iacovone” è agibile e pronto ad accogliere i tifosi, ansiosi di seguire e sostenere la loro squadra anche in questa categoria».

Pubblicità in concessione a Google