Una brillante carriera giornalistica e di conduzione televisiva, uno dei volti più noti degli schermi italiani. Cristina Parodi è tra le donne che riceverà il Magna Grecia Awards, premio che verrà consegnato sabato 18 maggio alle ore 20.30 presso il Teatro Comunale di Massafra in vico Teatro 6, nei pressi di Piazza Garibaldi.

L’edizione 2019, così come fortemente voluto dal patron Fabio Salvatore, è indirizzata alla figura femminile e la giornalista commenta così: «È un bellissimo segnale, un premio importante assegnato a persone che si occupano di vari ambiti, ciò vuol dire che le donne in gamba ci sono, sono brave e devono essere riconosciute. Purtroppo in Italia – continua la Parodi – siamo ancora lontani dalla parità assoluta con gli uomini. Certo, la situazione negli ultimi anni è migliorata, ma ci sono ancora casi di evidente differenza di trattamento». Un simbolo di tenacia ed impegno: «La donna deve sempre faticare di più. In tutti i settori, che si tratti di attori o amministratori delegati, solo per fare due esempi, a parità di profilo professionale, purtroppo tante aziende pagano di meno le donne rispetto ai colleghi uomini. E questo è inconcepibile». La cronista, che vanta esperienze al TG5 e alla conduzione di programmi come La Vita in Diretta e Domenica In, plaude al MGA: «Ben venga l’idea degli organizzatori del Magna Grecia Awards. È un esempio comunicativo nazionale molto forte per rivendicare il diritto della donna a realizzarsi nella carriera e nella famiglia». Infine un messaggio alle donne di Taranto che hanno visto i propri figli morire per patologie legate all’inquinamento: «Non posso immaginare un dolore più grande. Ed è una sofferenza ancora maggiore perché provocata da un qualcosa che può e deve essere evitato. Ammiro queste donne, perché hanno la forza di andare avanti. Spero che almeno queste tragedie siano il frutto per far sì che le cose cambino, che questi episodi così drammatici non si trasformino in dolori inutili».

Oltre a Cristina Parodi, tra le premiate della grande kermesse 2019, dal titolo “Tu che mi capisci” con l’hashtag #standbyme, ci sono Annalisa Chirico, Giulia Bosetti, Simona Branchetti,  Fiammetta Borsellino, Ivana Fava, Diana Del Bufalo, Aurora Ruffino, Tosca D’Aquino, Alice Pagani, Michela Andreozzi, Andrea Delogu, Elisa Maino, Teresa De Sio, Laura Valente, Barbara Foria, Carlotta Oddi, Maria Andò, suor Margherita Bramato, Elisabetta Cipollone. Ambasciatrice d’eccezione Lorella Cuccarini.