Il personale della squadra Volante ha arrestato un giovane per lesioni e maltrattamenti in famiglia.

Una donna ha chiamato la Sala Operativa della Questura di Taranto, raccontando di essere fuggita di casa (persino abbandonando le scarpe) dopo l’ennesimo litigio con il figlio.

Al personale giunto sul posto, la donna, impaurita e spaventata, ha raccontato che il ragazzo, per acquistare dosi di droga, da tempo reagiva con violenza al diniego delle richieste – ormai quotidiane –  di somme di denaro.

L’ultimo episodio, quello di ieri sera. Dopo l’ennesimo litigio, il giovane ha schiaffeggiato la donna e le ha messo le mani al collo nel tentativo di strangolarla.

I poliziotti, dopo aver rassicurato e calmato la signora, sono saliti presso l’abitazione, trovando il giovane ancora in forte stato di agitazione.

Dopo una convincente opera di persuasione, il ragazzo è stato condotto negli Uffici della Questura e, in considerazione di altri analoghi episodi di violenza di cui si era reso responsabile (registrati anche nel passato dalle Forze dell’ordine)  è stato tratto in arresto ed accompagnato, dopo i rilievi di rito,  presso la locale Casa Circondariale.