Tutta la verità sulla casa di riposo, sulle illazioni apparse sulla stampa e sulle nuove prospettive che attendono la più importante struttura di assistenza sociale nella città di Grottaglie. Un settore che costa ai cittadini grottagliesi 1 milione e centomila euro ogni anno.

Sono alcune delle risposte che Aurelio Marangella, assessore comunale della nuova giunta Alabrese rilascia in un’intervista in esclusiva a Gir Grottaglieinrete. Ma non solo. Nel lungo incontro l’ex segretario del Partito Democratico risponde, senza esimersi, a tutti gli interrogativi posti da Carlo Caprino inerenti i settori delle sue deleghe. Dalle carenza di possibilità dedicate alle politiche giovanili alla biblioteca comunale finita e mai aperta al pubblico, passando per la piscina e il laboratorio urbano. E poi sul contenzioso: un macigno di risarcimenti che ogni anno le casse comunali devono preventivare a bilancio.

Nella lunga intervista l’assessore Marangella approfitta per lanciare una grande novità che riguarda la macchina amministrativa e che sarà sicuramente oggetto di discussione: entro 40 giorni ci sarà una rotazione tra i responsabili di servizio dei vari uffici comunali. Praticamente alcuni responsabili di un determinato ufficio lasceranno l’attuale settore e verranno spostati a dirigere altri settori. Insomma una sorta di rimpasto delle responsabilità. Secondo Marangella questa e’ una delle soluzioni che permettera’ alla macchina amministrativa di muoversi meglio.

Negli ultimi dieci anni decine di dipendenti comunali sono andati in pensione e per il blocco di assumere nuovo personale non sono stati rimpiazzati. Uniche deroghe sono quelle per le categorie protette, e’ in atto un concorso, e per il praticantato di avvocato, una nuova prospettiva che partirà a breve.