4 arresti, 17 denunce a piede libero e 13 persone segnalate quali assuntori di sostanze stupefacenti, sono il risultato di un servizio di controllo straordinario del territorio disposto dalla Compagnia Carabinieri di Manduria e finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, con particolare riguardo alla materia degli stupefacenti e sulle condotte illecite derivanti dalla guida in stato di ebrezza alcolica.

Le Stazioni di Fragagnano, Lizzano, Maruggio e Pulsano, nel corso di tale attività, in esecuzione di ordine di carcerazione hanno tratto in arresto:
– un uomo di origini Pachistane poiché riconosciuto colpevole di detenzione illecita di sostanze stupefacenti;
– un giovane della provincia, poiché riconosciuto colpevole di maltrattamenti in famiglia;
– un uomo della provincia poiché riconosciuto colpevole di usura e tentata estorsione;
– un uomo della provincia poiché riconosciuto colpevole di detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Nel medesimo contesto 17 persone sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tarantina ritenute responsabili di diversi reati: 1 per evasione; 2 per guida senza patente; 5 per guida in stato di ebrezza alcoolica; 1 per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità; 1 per violazione colposa dei doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro disposto nel corso di un procedimento penale o amministrativo; 1 per ricettazione e danneggiamento; 1 per tentata estorsione e guida senza patente; 1 per omessa denuncia di munizionamento, omessa custodia di arma ed omessa denuncia di trasferimento di armi; 2 per violazione delle prescrizioni inerenti la misura della sorveglianza speciale di p.s.; 1 per violazione delle prescrizioni inerenti la misura dell’affidamento in prova al servizio sociale e 1 per danneggiamento.

Inoltre, venivano segnalati alla Prefettura di Taranto 13 soggetti poiché trovati in possesso complessivamente di gr. 1,00 di cocaina; gr. 25,60 di marijuana e gr. 7,26 di hashish che, opportunamente repertate, verranno analizzate dai militari del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.