Bilancio consuntivo 2018 approvato con voto unanime dell’assemblea degli iscritti, dopo le relazioni del presidente ing. Giovanni Patronelli e del tesoriere ing. Giovanni  Laterza.

Un risultato soddisfacente per il Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Taranto che ha chiuso positivamente il primo esercizio completo della propria gestione, dopo l’insediamento avvenuto nel luglio 2017. A quasi due anni dal debutto, dunque, la linea tracciata è positiva ed evidenzia quanto di buono seminato nei mesi intensi di lavoro dal presidente Giovanni Patronelli, dall’intero Consiglio e dalle commissioni che sono il vero braccio operativo di un macchina istituzionale e professionale il cui motore è ormai a regime.

Buoni numeri non mentono, del resto. Il Consiglio direttivo nel 2018 si è riunito 21 volte. Gli iscritti, al 31 dicembre 2018, risultano 2106, in linea con il numero dell’anno precedente (1963 colleghi iscritti alla sez. A dell’Albo e 143 iscritti alla sez. B). 364 colleghi hanno meno di 35 anni. Nel 2018 l’attività formativa ha registrato un picco in termini di offerta e di partecipazione. In totale, il nostro Ordine provinciale ha organizzato, promosso o sostenuto  74 eventi formatividei quali 28 nel primo semestre e 46 nel secondo. L’andamento del 2019 segna addirittura una crescita. Tra gli eventi realizzati nel corso dell’anno 2018 si segnalano, ma sono solo alcuni esempi, quelli su Economia Circolare, Industria 4.0, BIM, Sostenibilità ambientale, Bioedilizia, Rigenerazione urbana, Gestione emissioni odorigene, Progettazione di impianti e impianti gas medicali, Marcatura CE, SUAP telematico, Corsi abilitanti nel settore della sicurezza, Sicurezza sismica, Gestione delle acque meteoriche, Ingegneria Forense, Leadership, Deontologia ed etica professionale, Energie rinnovabili, Ottimizzazione energetica, GPDR, CertIng, Master europeo sull’acciaio, Strutture sospese, Saldature, Corso per CTU.

“L’Ordine  lavora compatto per rappresentare al meglio i tre settori dell’Ingegneria: Civile, Industriale e dell’Informazione. Un lavoro interno che fa il paio con la costante cura dei rapporti istituzionali  con tutti i protagonisti del territorio ionico, a cominciare dagli altri Ordini professionali e per finire con gli enti e le associazioni di categoria. Quindi, con le aziende che tutti i giorni lavorano e producono – sottolinea il presidente Giovanni Patronelli – abbiamo intensificato il dialogo e il confronto con Regione, Comune di Taranto, Provincia, Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, Politecnico, Tribunale, Autorità di Sistema Portuale, Eni, Arcelor Mittal, Ance, Confindustria, Marina Militare, Asl e, come detto, gli altri Ordini e Collegi Professionali”.

Il lavoro continua. Nelle prossime settimane sarà on line il nuovo sito internet e per il prossimo 25 maggio si annuncia un’altra grande occasione di condivisione e confronto professionale. Saranno infatti assegnate le Medaglie d’Oro dell’Ordine Ingegneri nel corso di un appuntamento i cui dettagli saranno noti a metà maggio.