«Lo spoglio delle schede per il rinnovo del consiglio provinciale, non ha riconfermato la mia nomina. Avevo nuovamente proposto la mia candidatura, per dovere di continuità del lavoro positivo da me avviato in questo biennio, e che doveva essere propedeutico ad un biennio successivo migliore, a soluzione di molte attività da me avviate e prossime alla conclusione.» E’ quanto dichiara Ciro Petrarulo, consigliere comunale di Grottaglie e consigliere provinciale uscente.

«Con rammarico – prosegue Petrarulo – constato che ancora si è schiavi di una forma malata di fare politica, dove l’interesse personale prevale su quello del territorio, questo risultato dovrà far riflettere molto.
Grottaglie merita trasparenza nelle istituzioni, dignità e tutela, in due anni trascorsi in Provincia ho fatto in modo che questi fossero tangibili, ora invece, dovremo fare quello che alcuni sanno fare bene: chiedere ad altri e sperare nel loro aiuto.
Spero che questa ultima lezione faccia capire due cose: presunzione e prepotenza non portano lontano, inoltre, si deve avere consapevolezza di cosa siamo e di cosa possiamo dare realmente alla nostra Comunità.
Personalmente programmerò il mio futuro con un solo obiettivo che da sempre accompagna i miei pensieri: il bene della Comunità in cui vivo, questa volta però, avrò sicuramente più determinazione.
Ringrazio chi mi ha votato e chi non ha potuto farlo, ma avrebbe voluto, e anche chi mi ha fatto capire di chi non dovrò fidarmi in futuro, ed invece in chi, troverò un sostegno sicuro.

É doveroso da parte mia – conclude Petrarulo – ringraziare l’assessore Borraccino, averlo avuto accanto durante lo spoglio è stato importante, inoltre porgo un ringraziamento fraterno al mio amico Pasquale Marinelli che da Monteiasi non lesina il suo sostegno nei miei confronti.
Ora siamo pronti alla prossima battaglia e se non avranno paura di me, io sono già pronto