«Confindustria Taranto, a seguito dell’invito rivolto a riprendere il confronto sui temi comuni attinenti il lavoro e l’occupazione – invito rivolto in occasione della conferenza stampa indetta dalla segreteria provinciale della Cgil – accoglie l’istanza manifestata dal sindacato e, pur non comprendendo nel merito la presa di distanza della stessa Cgil rispetto all’accordo siglato a dicembre scorso (che peraltro Confindustria non potrebbe autonomamente disdettare in quanto sottoscritto solo con Fim Cisl e Uilm Uil), si riserva di discutere circa le criticità elencate (peraltro a tutt’oggi poco chiare) in un apposito incontro da programmare.» Lo riporta una nota della associazione datoriale ionica.

«Confindustria Taranto – conclude la nota – ricorda inoltre per dovere di cronaca, in ordine alla sottoscrizione dell’accordo di dicembre 2018, come la segreteria della Fiom Cgil, pure più volte invitata a far parte degli incontri propedeutici alla formulazione dello stesso, abbia costantemente fatto venir meno la sua presenza, come peraltro già accaduto negli anni precedenti per gli accordi territoriali sulle deroghe alla normativa vigente in materia di contratti a tempo determinato.»