I  “Falchi” della Squadra Mobile di Taranto hanno tratto in arresto un tarantino incensurato  per detenzione di arma d’arma da fuoco e relativo munizionamento.

Da alcuni giorni era sotto l’attenzione dei poliziotti perché sospettato di custodire in casa armi e munizioni.

Ieri dopo l’ennesimo servizio di appostamento i poliziotti hanno atteso che il sospettato facesse ritorno a casa, nel centro cittadino, ed hanno deciso di procedere alla perquisizione dell’appartamento.

Nel corso del controllo, i “falchi” hanno prima recuperato in camera da letto un borsello da uomo con all’interno 34 proiettili inesplosi e successivamente sopra un tramezzo un cartone con una pistola marca TAURUS modello Ultra Lite, calibro 38 special, con 05 colpi inesplosi, ancora inseriti all’interno del tamburo.

Dopo il ritrovamento dell’arma e dei proiettili è stato accompagnato negli Uffici della Questura per i rilievi di rito.

Gli ulteriori accertamenti hanno poi stabilito che il revolver ritrovato era stato rubato lo scorso mese di aprile.

Il fermato è stato così tratto in arresto.