«Mi piacerebbe tornare a Taranto, suonare all’interno della cassa armonica di piazza Garibaldi: accendere tutto e tenere un concerto con una orchestra; ricordo i tempi della scuola, quando in un’atmosfera magica insieme con un gruppo eseguii cover di Pink Floyd e Led Zeppelin».

Diodato chiama, la città risponde. Il vincitore del Festival di Sanremo esprime il desiderio di tenere un concerto nel cuore di Taranto, e l’Orchestra della Magna Grecia, attraverso il suo direttore artistico, il maestro Piero Romano, manifesta massima disponibilità a sostenere il progetto di un artista (con il quale l’ICO tarantina è in stretto contatto) che confessa il grande amore per la sua terra.

Il concerto in una delle piazze centrali della città, sarebbe il primo abbraccio fra Diodato, vincitore della Settantesima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Fai rumore”, e Taranto, la città nella quale è cresciuto e che da sempre porta nel cuore.

Massima vicinanza all’artista espressa anche dall’Amministrazione comunale attraverso le parole del sindaco Rinaldo Melucci. «E’ motivo di grande gioia vedere un artista che realizza il suo sogno – ha dichiarato il primo cittadino – ed è motivo di grande orgoglio per lui, la sua famiglia e la comunità tarantina vedere fiorire un talento coltivato con impegno, duro lavoro, spirito di sacrificio, costanza e tanto studio: Diodato non ha dimenticato la sua città cui ha rivolto una dedica delicata e sentita, tanto che auguro a Taranto di “fare rumore” esattamente come ha fatto l’artista, con impegno, duro lavoro e tanto studio: è così che si realizzano progetti e sogni».