“Dopo il sequestro, da parte della Procura di Taranto, delle collinette ecologiche che Ilva aveva realizzato perché avrebbero dovuto mitigare l’impatto ambientale verso la città, serve un intervento chiaro da parte del Governo.  Le analisi dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente dimostrerebbero che questi enormi cumuli sono paragonabili a delle discariche abusive. Auspico un rapido ed efficace intervento del Governo per consentire alla città di Taranto, ed al territorio jonico, di eliminare ogni rischio che potrebbe nuocere alla salute pubblica. Rivolgiamo ad Arcelor Mittal l’invito ad essere quanto più responsabile possibile ed attenta a questi temi. Occorre affrontare seriamente il discorso delle bonifiche non più procrastinabile”, è quanto ha dichiarato in una nota ai media l’Assessore Sviluppo economico della Regione Puglia Mino Borraccino.