“L’Amministrazione apprende da fonti stampa del sequestro giudiziale di una vasta area di pertinenza dello stabilimento siderurgico al confine del quartiere Tamburi.  È sconcertante quanto in passato si sia abusato, con estrema leggerezza, del nostro territorio e di come si sia attentato alla salute dei cittadini. Il Comune di Taranto darà il massimo supporto agli inquirenti ed ai soggetti preposti al fine di restituire presto serenità ai cittadini di quel quartiere. Ove si avviasse un procedimento, anche con la costituzione di parte civile.
Ogni volta che Taranto prova a compiere un passo in avanti, qualcosa ci riporta indietro, ma non si può mollare, non si devono ripetere gli errori e le omissioni del passato, non si può arrestare il processo di ambientalizzazione. E in questo siamo sicuri che continueremo ad avere la vicinanza del Governo. Nelle prossime ore l’Amministrazione si confronterà con Arpa Puglia e compirà ogni necessario approfondimento sul caso”, è quanto comunica il Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci.