Notevole sequestro di armi dei Falchi della Squadra Mobile a carico di un noto pregiudicato tarantino, autore in passato di numerose rapine a mano armata, perché sospettato di custodire armi con la complicità di una donna.
Grazie ai servizi di appostamento, i poliziotti hanno individuato l’appartamento della donna, una pregiudicata, frequentato abitualmente dal pregiudicato.
Nel corso della perquisizione, all’interno di una cassapanca nel bagno, è stata recuperata una pistola “BERNARDELLI” calibro 7.65, con relativo caricatore e 28 proiettili  di vario calibro di cui tre con palla in lega piombo con foro di espansione, i cosiddetti “dum dum” il cui utilizzo è stato proibito dalla Convenzione Internazionale dell’Aja .
Sono stati anche recuperati un paio di manette, una maglia con i segni distintivi della Polizia di Stato ed un giubbotto antiproiettile. Sono ancora in corso le indagini per accertarne la provenienza.
I due sono stati denunciati per detenzione abusiva di armi e munizioni e  ricettazione in concorso tra loro.