“Diamo spazio – fa sapere l’assessore al welfare Gabriella Ficocelli – alle idee innovative che abbiano come obiettivo l’inclusione sociale e lo facciamo con l’atto deliberativo con cui abbiamo proposto un avviso pubblico per manifestazione di interesse finalizzato alla ricerca di partner con cui partecipare alla selezione di PROGETTI SPERIMENTALI DI INNOVAZIONE SOCIALE”.

Il riferimento è al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (d.P.C.M.) 21 dicembre 2018 “Modalità di funzionamento e di accesso al fondo di innovazione sociale, istituito dalla legge di bilancio 2018”.

Il Fondo finanzia nell’ambito di un Programma Triennale per l’innovazione sociale, i progetti delle amministrazioni locali nei settori dell’inclusione sociale, dell’animazione culturale e della lotta alla dispersione scolastica. Tale fondo è finalizzato a rafforzare la capacità delle pubbliche amministrazioni di realizzare interventi volti a generare nuove soluzioni, modelli e approcci per la soddisfazione di bisogni sociali, con il coinvolgimento di attori del settore privato.

L’obiettivo del Programma è raggiunto attraverso il finanziamento e la realizzazione di appositi progetti sperimentali di innovazione sociale che prevedono il coinvolgimento necessario almeno dei seguenti soggetti:
• Una pubblica amminsitrazione proponente (soggetto beneficiario:comuni capoluogo e città metropolitane)
• Un soggetto fornitore del servizio o attuatore dell’intervento
• Un investitore o finanziatore privato
• Un soggetto valutatore.

Si aspettano le candidature.

Nella stessa seduta di giunta è stato ratificato, già comunicato negli scorsi giorni, l’accordo tra Eni e Comune di Taranto riguardo l’impegno di Eni verso la città.