Si parla insistentemente di lui da almeno un mese, era molto atteso e fortemente ambito da una miriade di compagini militanti nel professionismo, è un giocatore in grado di fare la differenza, di rompere gli equilibri.

Corrobora una campagna acquisti sontuosa e, da oggi, al termine di una corte serrata, è a tutti gli effetti un giocatore del Taranto FC 1927. L’attaccante argentino classe 86′ Leandro Guaita è pronto a vestire rossoblù in riva allo Ionio. Esterno di pregevole fattura, dotato di forza esplosiva e di una tecnica in grado di ubriacare gli avversari. Fa la fortuna degli attaccanti perché oltre a segnare è un perfetto assist-man. Il tecnico Nicola Ragno lo conosce molto bene avendolo allenato con profitto a Potenza dove ha militato anche nella scorsa stagione in serie C totalizzando 32 presenze e 4 reti. La carriera è molto variegata ed annovera esperienze di rilievo in giro per il mondo. Conosce molto bene l’Italia avendo militato in diverse piazze importanti. Per lui il contratto è di natura biennale.

Guaita non vede l’ora iniziare la sua avventura a Taranto, a giudicare dalle sue parole: “Sono qui perché il progetto è ambizioso e davvero importante. La passione del presidente, della società e la sua serietà nel lavorare mi hanno conquistato. Conosco già il mister e questa è un’arma in più. Sono felice di approdare in una piazza così prestigiosa che ha una tifoseria unica per calore ed attaccamento. E’ una sfida che dobbiamo vincere insieme”.