Aveva minacciato poco prima un automobilista che si era rifiutato di pagare il classico “caffè”.

Dalle minacce ai fatti, così al ritorno il proprietario dell’auto parcheggiata ha trovato un pneumatico tagliato. Fondamentale, per individuare il responsabile, si è rivelata la collaborazione di un altro cittadino che aveva sorpreso il parcheggiatore proprio nel momento in cui stava danneggiando l’autovettura.
L’uomo, un pregiudicato tarantino è stato ben presto individuato e rintracciato dai nostri colleghi del Commissariato Borgo .  Per lui è scatta la denuncia in stato di libertà per estorsione Un altro parcheggiatore, già gravato da un DASPO urbano emesso lo scorso mese di novembre, è stato sorpreso in Via Anfiteatro ed anch’egli denunciato per inosservanza della misura di Polizia.