Ancora un’operazione congiunta tra il Commissariato Borgo e la Guardia Costiera di Taranto, in collaborazione con l’Asl di Taranto, nei confronti di due locali del centro cittadino, riconducibili allo stesso imprenditore.

Entrambe le attività presentavano condizioni igienico-sanitarie nel locale cucina scarse, con sporco e unto pregresso tra gli arredi e le attrezzature. Formiche in uno e blatte morte nella cella frigo, spenta ed adibita a deposito e all’interno di un’intercapedine presente tra la cucina e il bagno degli avventori nell’altro locale. Ancora, in assenza di regolare contratto di fornitura, l’acqua potabile di un locale era fornita dall’altro attraverso un’infrastruttura di tubazioni all’uopo installate. Il titolare delle due attività è stato denunciato per commercio di sostanze alimentari avariate e per l’utilizzo di alimenti in cattivo stato di conservazione. Sequestrati circa 24 kg di prodotti alimentari vari e di prodotti ittici, mentre l’Asl ha disposto la temporanea chiusura delle due attività, fino al ripristino delle condizioni igienico – sanitarie.