200 persone controllate e un centinaio di veicoli, una cinquantina gli esercizi commerciali e pubblici sottoposti a verifica ed una ventina le sanzioni irrogate per la mancata osservanza delle norme anticontagio Covid-19: è il consuntivo dei controlli della Polizia di Stato a Taranto e provincia.

Il gestore di un circolo ricreativo in periferia della città è stato sanzionato per il mancato possesso della prescritta autorizzazione comunale. Un’altra sanzione è scattata per la presenza, all’interno del locale, di tre avventori senza la mascherina prescritta dalle norme limitative del contagio da Covid-19. Un bar è stato controllato e sanzionato per la mancata predisposizione dell’igenizzante per le mani e la mancata informativa alla clientela circa le misure da adottare al fine di limitare e ridurre il contagio da Covid-19. A seguito del sequestro di un apparecchio da intrattenimento perché non collegato alla rete AAMS, il titolare è stato sanzionato per un importo di quasi 1500 euro, oltre che per l’occupaziona abusiva di suolo pubblico. All’interno di un’attività di raccolta scommesse sportive, pur munita di licenza del Questore, il soggetto presenste al momento del controllo era privo di autorizzazione alla rappresentanza. Pertanto, è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per il titolare della licenza. A Castellaneta, posti di controllo sono stati effettuati sulle maggiori direttrici di accesso a Piazza Garibaldi ubicata nel centro storico, procedendo alla verifica delle vetture in transito e dei loro occupanti.