“Rimaniamo costernati nell’apprendere dell’ennesimo incidente sul lavoro che è costata la vita a due operai edili, il trentenne Giovanni Palmisano e il cinquantaquattrenne Angelo Daversa, avvenuta oggi. Non conosciamo i dettagli su quanto accaduto, nulla sappiamo sulle cause che saranno accertate dalle autorità competenti; quel che non ci stancheremo mai  di pretendere è che il lavoro sia sicuro, che vengano rispettate tutte le prescrizioni che spesso vengono ignorate o aggirate, cosa che in tanti casi i lavoratori sono costretti ad accettare a causa della necessita di garantirsi un reddito.
Esprimiamo tutta la nostra vicinanza alle famiglie, ai congiunti che sono stati colpiti dal dolore più grande e che affidiamo al Signore insieme ai loro cari“. Cosi Filippo Santoro
Arcivescovo di Taranto, a margine della tragedia avvenuta sul quartiere Tamburi di Taranto.