Taranto, nel Centro Commerciale arriva il “Mangia Plastica”: ogni 20 bottiglie, 1 euro di sconto. Un video spiega come funziona

2609
Pubblicità in concessione a Google

Per gli utenti utilizzare l’Ecocompattatore sarà molto semplice. Basterà conferire le bottiglie in PET vuote, non schiacciate e con l’etichetta intatta e leggibile per raccogliere i punti.

Pubblicità in concessione a Google

Come funziona

Ogni bottiglia varrà un punto. 20 bottiglie equivalgono ad 1 euro da utilizzare all’interno dello Spazio Conad del Centro Commerciale Porte dello Jonio a fronte di una spesa minima di 20 euro. La raccolta punti avviene scaricando l’app gratuita “Coripet” o ritirando la Card Coripet nel supermercato. L’ Ecocompattatore è ubicato in un’apposita area esterna individuata dalla direzione del centro commerciale Porte dello Jonio. In questo periodo di avvio sarà presente nei pressi dell’Ecocompattatore un’assistente che fornirà indicazioni e supporto alla clientela, sia per il conferimento delle bottiglie, sia per la sottoscrizione della Card Coripet.

Il mangia-plastica è uno dei pilastri per l’economia circolare perché le bottiglie conferite dagli utenti verranno riciclate e con il granulo prodotto si realizzeranno nuove bottiglie in PET (il cosiddetto ciclo “Bottle to Bottle”). Il progetto è stato possibile in quanto il Comune di Taranto, Kyma Ambiente e Coripet promuovono fortemente l’economia circolare e una sempre maggiore sensibilizzazione sul tema della tutela ambientale che parte dalla corretta gestione dei rifiuti all’interno delle utenze domestiche.

«Questo nuovo Ecocompattatore rappresenta una delle azioni concrete di economia circolare a Taranto» commenta il presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli. «Arriveranno altri macchinari a disposizione dei cittadini, che si sono già rivelati virtuosi nel conferimento di bottiglie all’Ecobox Kyma 4.0 posto nel cuore del borgo nel parcheggio di via Principe Amedeo. Oggi arriviamo in un’altra zona cittadina e continueremo ad estendere questi presidi di tutela dell’ambiente e riutilizzo delle risorse. Siamo certi che in tanti daranno il loro contributo, anche per incentivare ulteriormente il diffondersi della raccolta differenziata. Stiamo lavorando affinché Taranto sia esempio virtuoso, laboratorio delle buone pratiche ambientali. Una città, una comunità che diventa esempio per altre comunità».

Pubblicità in concessione a Google