La Questura di Taranto ha diffuso attraverso i canali web il seguente comunicato, in merito ad operazione anti-droga effettuata in città:

“Importante operazione, nell’azione di contrasto al traffico di droga.

Gli agenti della Squadra Mobile, proseguendo nelle indagini sull’omicidio avvenuto lo scorso dicembre al Quartiere Tamburi, hanno effettuato un’altra approfondita ispezione dei luoghi.

Nei sotterranei degli edifici dove fu trovato il corpo della vittima, i poliziotti hanno recuperato nascosti sotto il terreno due panetti di cocaina del peso complessivo di un kilo e poco distante in un’intercapedine 14 proiettili inesplosi cal. 9×21.

Quanto ritrovato è stato immediatamente posto sotto sequestro.

Nelle stesse ore, dall’altra parte del capoluogo, nella borgata di Talsano, un altro incisivo intervento dei Falchi della Squadra Mobile nel traffico delle sostanze stupefacenti.

Nel corso dei servizi di controllo nelle zone note come piazze di spaccio, i poliziotti hanno rivolto la loro attenzione anche nei confronti di pregiudicati già agli arresti domiciliari per reati in materia di spaccio.

Proprio in occasione di un controllo domiciliare, i Falchi si sono accorti del continuo via vai di persone nel palazzo di residenza di un pregiudicato.

All’ennesimo passaggio di giovani, peraltro noti come assuntori di sostanze stupefacenti, i poliziotti hanno deciso di effettuare il controllo presso l’abitazione.

Di fronte al nervosismo dimostrato dal pregiudicato, ai poliziotti è parsa consequenziale la successiva perquisizione che ha dato esito positivo.

In un’intercapedine tra il mobile sotto il lavandino del bagno ed il muro, i Falchi hanno rinvenuto una busta in cellophane trasparente contenente 24 dosi di cocaina, ognuna termosaldata, del peso di quasi 7 grammi.

Nel portafoglio del pregiudicato, è stata trovata la somma di 100 euro, suddivisa in banconote di piccolo taglio, probabile provento dell’attività delittuosa.

L’uomo è stato denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti.”