Primo incontro nel pomeriggio di lunedì 4 gennaio, in modalità videoconferenza, del “Tavolo Tecnico per lo Sport” istituito il mese scorso dall’assessorato allo Sport del Comune di Taranto.

Tutti presenti i 10 componenti del tavolo, coordinati dall’assessore allo Sport Fabiano Marti e dal delegato provinciale di Taranto del CONI Michelangelo Giusti.

Il tavolo, come noto, costituirà occasione di confronto costante fra amministrazione comunale, CONI, federazioni sportive ed enti di promozione sportiva, in rappresentanza di tutte le realtà operanti nel territorio ionico.

Le prime idee

Dopo un primo momento di saluto, durante il quale l’assessore della giunta Melucci ha ringraziato tutti i presenti per aver aderito al tavolo, si è passati alla condivisione delle prime idee, tra le quali sono emerse la volontà di partecipare ad alcuni bandi per l’allestimento di aree adibite allo sport in città e di costruire progetti rivolti ai giovani.

«Non posso che esprimere soddisfazione a nome del mondo sportivo tarantino – il commento di Giusti – per l’avvio dei lavori del gruppo di consulenza voluto dal sindaco Rinaldo Melucci per un confronto il più possibile costruttivo su una materia molto tecnica quale è quella sportiva.

Le sfide

Speranza di risolvere molti dei problemi che da diversi anni lo sport tarantino sta vivendo e ottimismo per la determinazione, l’impegno e anche la passione che il sindaco e l’assessore Marti stanno proferendo per affrontare la sfida dei Giochi del Mediterraneo 2026, ma soprattutto per lasciare un’eredità sportiva alla città e ai giovani è stata espressa da parte di tutti i componenti, che sentono l’impegno nell’interesse dello sport in generale a cui sono stati chiamati, consapevoli che il percorso è lungo e le difficoltà non mancheranno».

“Produrremo risultati concreti”

«Sono felice del bellissimo clima costruttivo che si è creato – ha sottolineato l’assessore Marti – e dell’atteggiamento propositivo di tutti. Sono convinto che sarà un lavoro molto proficuo che nel tempo produrrà grandi frutti per lo sport tarantino, soprattutto per la sua promozione tra i giovani.

Ci incontreremo nuovamente a brevissimo per proseguire il confronto e produrre risultati concreti nel più breve tempo possibile».