“Il 12 giugno del 2003, gli operai  Pasquale D’Ettorre e Paolo Franco morirono in un tragico incidente all’Ilva di Taranto. Per una tragica coincidenza, dodici anni dopo nella stessa data moriva, dopo quattro giorni di agonia, Alessandro Morricella, 35 enne anch’egli operaio dell’Ilva di Taranto. Una data fortemente simbolica quella odierna che ogni anno ci ricorda le vittime del Lavoro, del Dovere e del Volontariato.
Anche quest’anno la Giornata della memoria… per non dimenticare mai è stata organizzata dal Comitato “12 giugno” Vittime del Lavoro e del Dovere e del Volontariato, dalla Federazione Maestri del Lavoro d’Italia, in collaborazione con il Centro Servizi Volontariato di Taranto, Formedil Cpt Taranto e C.A.V. Martina Franca.

In generale l’intento è quello di sensibilizzare alla cultura della prevenzione agli infortuni e alla tutela ambientale nei luoghi di lavoro e nella vita quotidiana”.

Cosi una nota ai media della Diocesi di Taranto annuncia l’inaugurazione del nomumento sui Tamburi.

“Alle ore 12:00, mentre sarà inaugurato il monumento che si trova in piazza Caduti sul lavoro, già piazza Masaccio, rione Tamburi di Taranto, si suonino le campane delle chiese in segno di adesione all’iniziativa”.