USB incontra il governo a Palazzo Chigi, Di Maio: “No a club ristretti per la rappresentanza dei lavoratori”

177

Salario minimo, autonomia differenziata, fiscalità, politiche industriali e rappresentatività sindacale sono gli argomenti trattati nell’incontro avuto questa mattina dall’Unione Sindacale di Base a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro Luigi Di Maio.

USB e le altre sigle presenti – Cisal, Confsal, Snals e Ugl – hanno contestato in via preliminare la divisione delle rappresentanze sindacali in “serie A” e “serie B”, alla luce dell’incontro della scorsa settimana tra governo e Cgil, Cisl e Uil. Divisione smentita dagli interlocutori, tanto che in tema di rappresentanza sindacale il ministro Di Maio ha specificato che “non si può chiudere in un club sempre più ristretto la rappresentanza dei lavoratori”.

Il ministro Di Maio ha assicurato che si lavorerà per tutelare le fasce sociali in difficoltà, che sul salario minimo si intende arrivare in porto sfruttando lo strumento del taglio del cuneo fiscale, che su ArcelorMittal oggi si chiederà conto all’azienda delle scelte come la Cigo appena operate, e che per Alitalia entro la fine della prossima settimana si dovrebbe arrivare a una definizione della vicenda.

USB attende la convocazione dei tavoli sui diversi punti trattati, per una valutazione non soltanto politica ma anche nel merito delle tematiche affrontate.