I pugili della Quero-Chiloiro e della Pugilistica Castellano sono pronti per solcare le quattro corde che questa domenica 7 aprile faranno entusiasmare gli appassionati della noble art che assisteranno al Terzo Trofeo città di Palagianello, l’evento creato dalla co-organizzazione delle due società pugilistiche “sorelle” di Taranto e Mottola, la Quero-Chiloiro della famiglia Quero e la Pugilistica Castellano fondata dal pugile professionista Francesco Castellano e suo fratello Giandomenico.

L’appuntamento di domenica è al suo terzo anno consecutivo e avrà luogo, per ricalcare i due successi precedenti, anche quest’anno nella ospitale palestra della scuola media Marconi di Palagianello. Il gong suonerà alle ore 17 per le società joniche Quero-Chiloiro Taranto, Pugilistica Castellano Mottola e Pugilistica Taranto, che affronteranno in dieci match dilettantistici avversari provenienti da Puglia, Basilicata e Campania, rappresentate dalle società Medaglia d’oro Marcianise, Pegasus Gym Matera, Amici del Pugilato Lecce ed Eventi sportivi Conversano. Per la Pugilistica Castellano combatteranno il beniamino di casa, l’Elite 2^serie 91kg Angelo Losavio, vincitore del Primo Trofeo Palagianello (2017), l’Elite 2^serie 69 kg Vito Pavone, vincitore del Secondo Trofeo Palagianello (2018) e l’Elite 2^serie 64 kg Marco D’Auria. La squadra dei pugili della Quero-Chiloiro sarà invece così composta: Elite 81 kg Hisham Tosom, Elite 56 kg Pasquale Dicuonzo, Youth 60 kg Emilio Malecore, Junior 60 kg Federico Spataro, Junior 57 kg Cosimo Sardelli e per la Pugilistica Taranto Youth 64 kg Marcello Fico. Alle ore 15, in apertura, ci saranno le gare light boxe tra gli atleti amatori della Quero-Chiloiro Taranto, Pugilistica Taranto, Pugilistica Castellano Mottola ed Eventi sportivi Conversano.

A inaugurare questo weekend di boxe saranno due pugili della Quero-Chiloiro che combatteranno in una trasferta a Jerzu, in Sardegna, nella giornata di sabato 6 aprile, ospiti dell’evento organizzato da Antonio Puddu, ex campione d’Italia e d’Europa e avversario, nel 1979, del maestro benemerito Vincenzo Quero, ex campione italiano che in quegli anni disputava gli ultimi match della sua carriera professionistica nei pesi leggeri. Saranno due match impegnativi con due ottimi avversari che dovranno affrontare i due atleti rossoblu: l’Elite 60 kg Domenico Maffei (18 vittorie, 4 pareggi, 7 sconfitte) si batterà con Jonathan Rubino della King George Boxe, bronzo ai campionati italiani assoluti 2018, mentre l’Elite 52 kg Claudio Sanseverino, con dieci match in attivo, affronterà il campione italiano senior 2018 Sergio Pranteddu della Elmas Boxe Locci Monduzzi. “La preparazione dei nostri pugili è stata intensa”, sostiene il tecnico Cataldo Quero, “queste trasferte sono, inoltre,  una doppia occasione per i ragazzi che hanno possibilità di fare esperienza dal lato sportivo, e di viaggiare e crescere dal punto di vista personale e culturale”.