In questo periodo di ripartenza, la Polizia di Stato è sempre più presente anche con servizi specifici, appiedati ed in bicicletta, sulle strade del capoluogo e della provincia, per accompagnare la cittadinanza in questo graduale percorso di uscita dalla situazione di emergenza.

L’obiettivo, è da un lato quello di evitare che sconsiderati comportamenti di pochi, possano vanificare i tanti sacrifici fatti sino ad ora, dall’altro di frenare e contrastare con decisione le situazioni di illegalità inevitabilmente connesse alla ripresa della vita sociale. Nell’ambito di questi controlli, il personale del Commissariato “Borgo” ha denunciato tre persone in stato di libertà.

Un uomo residente in provincia è stato fermato e controllato mentre era alla guida di un scooter di grossa cilindrata. L’uomo è risultato essere sottoposto al regime della sorveglianza speciale con l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza fino al gennaio 2023. Per l’effetto, è stato denunciato per inosservanza alle prescrizioni imposte dalla misura di Polizia.

Un altro tarantino, destinatario di un DASPO urbano emesso dal Questore di Taranto nel giugno dello scorso anno perché sorpreso ad esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo, è stato fermato mentre era impegnato a svolgere la sua illecita attività. Fermato e controllato, l’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per l’inosservanza alle sue disposizioni imposte.

Infine, un uomo in attesa di un autobus di linea, è stato fermato e controllato dagli agenti in servizio di pattugliamento a bordo delle biciclette. L’uomo, un pluripregiudicato sottoposto al regime della sorveglianza speciale, è risultato privo sia dei documenti personali sia della prevista carta precettiva ed è stato denunciato in stato di libertà.